Home

Lo Studio – con sedi a Ferrara e Milano – offre una vasta gamma di servizi di consulenza ed assistenza legale rivolti ad una clientela privata e pubblica con particolare riguardo ai settori del diritto ambientale e dell’igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro. L’avv. Gabriele Taddia vanta in materia di diritto Ambientale e normativa in tema di Sicurezza sui luoghi di lavoro una esperienza professionale pluriennale maturata anche attraverso le numerose collaborazioni con importanti riviste di settore, quotidiani nazionali, e l’attività formativa svolta a favore di realtà industriali di primo piano ed organi di vigilanza di enti pubblici locali. Una selezionata rete di contatti con professionisti di alta competenza è a disposizione della clientela per un servizio di supporto completo e personalizzato nella risoluzione di problematiche tecniche richiedenti competenze multidisciplinari.

News Online:

Sicurezza sul Lavoro

news_lavoro-1

News Sicurezza e 231/2001 – La riduzione dei tempi di lavorazione integra il requisito dell’interesse dell’ente 8 Mag 2019 - Nella pronuncia in commento, la Quarta Sezione della Corte di Cassazione ha chiarito come il requisito dell’interesse dell’ente – richiesto dall’art. 5 D.lgs. 231/2001 ai fini della configurabilità della responsabilità amministrativa da reato delle società –  debba essere inteso non solo alla stregua di un effettivo risparmio economico derivante dalla mancata predisposizione delle opportune misure … Continua la lettura di News Sicurezza e 231/2001 – La riduzione dei tempi di lavorazione integra il requisito dell’interesse dell’ente

ALTRE NEWS

Diritto Ambientale

news_ambiente-1

News Ambiente – Ai fini della presentazione di richiesta di autorizzazione ex art. 269 D.lgs. 152/2006, non è sufficiente la mera delega di funzioni in materia ambientale 19 Lug 2019 - Allorquando il gestore dello stabilimento sia una persona giuridica, non è revocabile in dubbio come la persona fisica materiamente legittimata a presentare richiesta di autorizzazione alle emissioni in atmosfera sia il legale rappresentante – ovvero il Presidente del Consiglio di Amministrazione, nelle ipotesi di società di capitali. Tale soggetto, però, rimane libero di delegare ad … Continua la lettura di News Ambiente – Ai fini della presentazione di richiesta di autorizzazione ex art. 269 D.lgs. 152/2006, non è sufficiente la mera delega di funzioni in materia ambientale

ALTRE NEWS

Archivio ultime news:

News Ambiente – Ai fini della presentazione di richiesta di autorizzazione ex art. 269 D.lgs. 152/2006, non è sufficiente la mera delega di funzioni in materia ambientale 19 Lug 2019 - Allorquando il gestore dello stabilimento sia una persona giuridica, non è revocabile in dubbio come la persona fisica materiamente legittimata a presentare richiesta di autorizzazione alle emissioni in atmosfera sia il legale rappresentante – ovvero il Presidente del Consiglio di Amministrazione, nelle ipotesi di società di capitali. Tale soggetto, però, rimane libero di delegare ad … Continua la lettura di News Ambiente – Ai fini della presentazione di richiesta di autorizzazione ex art. 269 D.lgs. 152/2006, non è sufficiente la mera delega di funzioni in materia ambientale
News Ambiente – Nell’effettuazione di uno scarico di acque reflue urbane, il superamento dei valori limite per sostanze diverse da quelle di cui alla Tabella 5 Allegato V non integra reato 19 Lug 2019 - Con ricorso proposto dal Pubblico Ministero, la Corte di Cassazione è stata chiamata ad esaminare la questione concernente la possibilità di configurare il reato di cui all’art. 137 commi 5° e 6° D.lgs. 152/2006 a carico del titolare di un impianto di trattamento di acque reflue urbane il quale, nell’effettuazione dello scarico, superi i valori … Continua la lettura di News Ambiente – Nell’effettuazione di uno scarico di acque reflue urbane, il superamento dei valori limite per sostanze diverse da quelle di cui alla Tabella 5 Allegato V non integra reato
News Ambiente – In caso di confisca obbligatoria, il terzo estraneo al reato e proprietario del mezzo di trasporto deve dimostrare la sua buona fede 19 Lug 2019 - Nella pronuncia in commento, la Suprema Corte di Cassazione ha ribadito il principio di diritto per cui, in materia di trasporto di rifiuti in assenza del necessario titolo abilitativo, il terzo – estraneo al reato e proprietario del mezzo – può evitare l’adozione del provvedimento di confisca obbligatoria, ex lege prevista, esclusivamente dimostrando di versare … Continua la lettura di News Ambiente – In caso di confisca obbligatoria, il terzo estraneo al reato e proprietario del mezzo di trasporto deve dimostrare la sua buona fede
News Sicurezza e 231/2001 – La riduzione dei tempi di lavorazione integra il requisito dell’interesse dell’ente 8 Mag 2019 - Nella pronuncia in commento, la Quarta Sezione della Corte di Cassazione ha chiarito come il requisito dell’interesse dell’ente – richiesto dall’art. 5 D.lgs. 231/2001 ai fini della configurabilità della responsabilità amministrativa da reato delle società –  debba essere inteso non solo alla stregua di un effettivo risparmio economico derivante dalla mancata predisposizione delle opportune misure … Continua la lettura di News Sicurezza e 231/2001 – La riduzione dei tempi di lavorazione integra il requisito dell’interesse dell’ente
News Sicurezza – In presenza di plurime posizioni di garanzia, l’obbligo di vigilanza del datore di lavoro ha un contenuto essenzialmente procedurale 8 Mag 2019 - In premessa, la Suprema Corte di Cassazione ha ribadito l’ormai consolidato principio di diritto in virtù del quale, in materia di tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, il datore di lavoro, nell’assolvimento dei propri oneri antinfortunistici, può avvalersi di altre figure di garanti di talché, nell’accertamento di responsabilità penali per eventi lesivi occorsi sul … Continua la lettura di News Sicurezza – In presenza di plurime posizioni di garanzia, l’obbligo di vigilanza del datore di lavoro ha un contenuto essenzialmente procedurale