News Sicurezza – L’obbligo di formazione dei lavoratori non può essere posto in capo al Responsabile dei lavoratori per la sicurezza

Nella pronuncia in analisi, la Corte di Cassazione ritenendo conferente l’iter argomentativo addotto dalla Corte d’appello ne conferma la pronuncia affermando la congruezza dell’assunto per cui al responsabile dei lavoratori per la sicurezza non possono essere imputati oneri in materia di formazione dei lavoratori. Ciò sulla base della circostanza per cui il RLS è investito ex lege di funzioni di consultazione e controllo sulle scelte datoriali. Conseguentemente tale potere non potrebbe neppure essergli trasferito mediante idoneo atto di delega in quanto ciò implicherebbe un corto circuito del sistema laddove il soggetto chiamato a vigilare sull’operato del datore di lavoro si trova, invece, ad assolverne gli incombenti.

Cass. Pen., Sez. IV, 19 Ottobre 2017 (Udienza del 26.09.2017) n. 48286